E’ bastato introdurre un piccolo incentivo fiscale per l’investimento in PIR per cambiare in modo profondo le abitudini finanziarie italiane: le stime sulla raccolta dei Piani Individuali di Risparmio stanno sorpassando qualsiasi previsione, e superano i 10 miliardi di Euro per l’anno in corso e i 70 miliardi di Euro per il prossimo quinquennio.
Si apre quindi una lunga stagione caratterizzata da una forte domanda per titoli azionari o obbligazionari quotati sulla Borsa Italiana, che creerà così le condizioni per favorire la raccolta di capitale, nelle forme azionaria ed obbligazionaria, alle realtà italiane che rispondono ai requisiti richiesti dagli investitori finanziari.
Cosa attendersi nei prossimi anni? E soprattutto, quali opportunità si aprono concretamente per le società interessate a finanziare i propri progetti o per gli azionisti interessati a liquidare in parte le proprie partecipazioni di controllo? E quali sono le attività di preparazione, di tipo finanziario, industriale, legale, societario o fiscale necessarie per prepararsi a questa nuova stagione?
Vista l’attualità del tema, Marco Polo sta organizzando a Bologna un incontro a porte chiuse invitando manager, imprenditori e operatori del settore finanziario e legale, per aprire un confronto sull’argomento. La data in via di definizione è programmata per la fine di novembre.
Per gli interessati si raccomanda di prenotarsi scrivendo a:
Laura Stella, Marketing, l.stella@marcopoloadvisor.it.



Back to news